Vicini lontani: i rapporti tra Italia e Austria nel secondo dopoguerra

Immagine: Copertina Vicini lontani
Descrizione breve: I rapporti di convivenza tra gli italiani e gli austriaci, fra momenti di aperto contrasto e tentativi di distensione.
Anno: 2003
Numero pagine: 174

Sommario

  • Premessa, Giuseppe Ferrandi
  • Introduzione

Capitolo I: Un focolaio bollente

  • Una vertenza in sospeso
  • Il seguito del trattato di Parigi
  • Sotto il segno della guerra fredda
  • La svolta del 1955
  • Contatti strategici dietro le quinte
  • Un'aria di paranoia
  • Una questione «che non esiste» ma che diviene «a piccoli passi sempre più esplosiva»
  • Da Castel Firmiano all'anno commemorativo di Andreas Hofer

Capitolo secondo: Tessere di un retroscena storico-culturale

  • 'Italiani machiavellici'
  • 'Montanari chiusi'
  • Le ombre lunghe del passato nazista e fascista
  • Gli austriaci uguali ai tedeschi

Capitolo terzo: Vie tortuose verso un compromesso

  • Ambigui segnali di apertura
  • I dibattiti all'Onu, carica d'innesco alle trattative
  • La 'notte dei fuochi' e le sue ripercussioni
  • L'effetto-boomerang della repressione
  • Lo spartiacque del processo di Milano
  • Il cammino verso il 'pacchetto' altoatesino

Capitolo quarto: Decenni di distensione e momenti di contrasto

  • Una visita di stato a Roma quale segnale di distensione
  • Aperture a livello capillare
  • Nostalgie mitteleuropee
  • Nuove occasioni per percezioni più diffidenti
  • Vicinato assai disteso negli anni novanta
  • A cavallo tra due millenni

Bibliografia

Indice dei nomi