Libri

Libro cartaceo

Il Pacchetto: dalla Commissione dei 19 alla seconda autonomia del Trentino-Alto Adige

Di: Mauro Marcantoni, Giorgio Postal

Copertina
Prezzo solo online:

€ 20,25

€ 22,50
Libro cartaceo

Il Pacchetto: dalla Commissione dei 19 alla seconda autonomia del Trentino-Alto Adige

Di: Mauro Marcantoni, Giorgio Postal

Descrizione

Questo libro consente di seguire, con gli strumenti della ricostruzione storica, della testimonianza diretta e della selezione di fonti, i passaggi fondamentali che hanno portato alla cosiddetta seconda autonomia, ovvero all’approvazione, all’inizio degli anni settanta, della legge costituzionale che ha riscritto lo Statuto d’autonomia della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol. Si tratta, cronologicamente, di circa un decennio, di anni condizionati dalla pesante eredità del secondo (e anche del primo) conflitto mondiale, preceduti dalla difficile ricostruzione, attraversati da profonde trasformazioni sia nei rapporti nazionali e regionali, sia nel contesto internazionale e seguiti dall’apertura di una fase completamente nuova. Un arco di tempo straordinario nel quale alla violenza terroristica e all’incapacità manifesta, o alla non volontà, di trovare soluzioni alle questioni poste legittimamente dai sudtirolesi e dai loro rappresentanti si contrappone l’attività della Commissione dei diciannove svolta all’insegna della discussione, della condivisione e della mediazione.

Mauro Marcantoni, sociologo e giornalista, dal 1999 dirige l’Istituto per l’assistenza allo sviluppo aziendale (IASA) di Trento. Dal 2007 è direttore generale di Trentino School of Management di Trento (TSM). È autore di numerose pubblicazioni sullo sviluppo socio-economico di Province e Regioni, sull’organizzazione aziendale, sulla certificazione di qualità. Collabora con autorevoli testate nazionali e locali per la cronaca economica, la qualità e i temi dello sviluppo.

Giorgio Postal, segretario della Democrazia cristiana trentina negli anni sessanta, deputato a Roma per sei legislature, sottosegretario in importanti e delicati dicasteri, testimone diretto della lotta contro la mafia nel periodo del Commissariamento della Democrazia cristiana siciliana, può essere a pieno titolo considerato uno dei testimoni privilegiati della storia trentina più recente.

Sommario

  • Premessa 
  • Il decennio che ha rifondato l’autonomia 

PARTE PRIMA: LA COMMISSIONE DEI 19
  1. Gli antefatti 

  2.  1961-1964: i 19 tra confronto democratico e terrorismo

  • Ci voleva proprio il terrorismo? 
  • E Scelba disse
  • Duecento riunioni per il Pacchetto

  3.  La Commissione dei 19: un inizio difficile

  • La Volkspartei mette le carte in tavola
  • Un’autonomia integrale per il Sudtirolo
  • Il no di Ballardini
  • Aufbau: le colombe alla riscossa

  4.  Le questioni prese in esame: una scuola per la convivenza

  • Una scuola per la convivenza
  • L’acceso confronto sulla provincializzazione del personale insegnante
  • … infine l’intesa: ma la provincializzazione non passa

 5.  L’uso della lingua tedesca

  • Dieci riunioni per la parificazione della lingua tedesca
  • Attività culturali e mezzi di comunicazione: un sistema essenziale
  • Le opzioni, una ferita ancora aperta
  • Diritto elettorale e residenza

  6. Proporzionale: dal «divario abissale» alla «riserva etnica»

  • Alla fine proporzionale rigida
  • Edilizia popolare e lavoro 

 7. Una seconda volta all’ONU

  • Sevizie in carcere: misfatti o propaganda?
  • 1962: un anno a corrente alternata 
  • La crisi politica regionale 

  8.  L’ordinamento autonomistico: una questione centrale 

  • La Regione è insostituibile
  • L’ultima coda polemica
  • I «tedeschi» superano la pregiudiziale

  9.  1962: la Commissione al centro dell’attenzione

  • Ottobre 1962: la ripresa dei lavori 
  • Tornano i terroristi, con il sangue

10. La Sottocommissione per l’autonomia: una minicostituente

  • La programmazione economica al centro del confronto
  • L’economia rimane in Regione 
  • La tutela dei gruppi linguistici in primo piano
  • La Commissione paritetica: una scelta decisiva e lungimirante 

11. 1963: la Commissione conclude

  • Le elezioni politiche dell’aprile 1963
  • A Rossi l’incarico di predisporre la relazione finale 
  • Rossi rompe il silenzio: «non è stata una sede negoziale»

12. La relazione finale: tra trattative internazionali e terrorismo a «orologeria politica» 

  • Le ripercussioni del processo di Trento 
  • Si avvicina la chiusura dei lavori
  • La relazione finale 

PARTE SECONDA: DAL PACCHETTO AL SECONDO STATUTO

1. 1964: La ripresa delle trattative 

  • La Commissione mista 
  • Il Pacchetto Saragat-Kreisky
  • Terrorismo: le ondate neonaziste
  • La Chiesa modifica i confini delle diocesi

2. 1965: L’anno dello stallo

  • Il testamento di Amplatz
  • Sesto Pusteria
  • Moro alla Camera

3. 1966: L’anno nero del terrorismo

  • Riprendono gli esperti 
  • San Martino di Casiez
  • Malga Sasso
  • Ancora un dibattito parlamentare
  • Un incontro decisivo: Magnago e Moro

4. 1967: Ancora un anno di attesa

  • I vertici di Innsbruck
  • Il processo di Linz
  • Cima Vallona
  • Ancora Moro alla Camera

5. 1968: L’anno del «ping-pong» 

  • I tre tavoli del «ping-pong»
  • Il calendario operativo

6. 1969: L’anno del Pacchetto

  • Il congresso straordinario della Volkspartei
  • Il confronto diretto tra Stato e minoranza: un metodo essenziale
  • La questione trentina
  • Decisivo il ruolo della delegazione parlamentare

7. Verso il secondo Statuto

  • La SVP in Giunta regionale
  • La nuova atonomia

PARTE TERZA: APPENDICE DOCUMENTARIA 

1. Parigi, 5 settembre 1946: accordo tra il Governo italiano e il Governo austriaco
2. New York, 31 settembre 1960: risoluzione della XV Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla questione altoatesina
3. Roma, agosto 1961: relazione allo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri per la costituzione di una commissione di studio dei problemi dell’Alto Adige
4. Roma, 12 settembre 1961: lettera di Alcide Berloffa al ministro degli Interni Mario Scelba
5. Roma (Viminale), 13 settembre 1961: discorso del ministro degli Interni Mario Scelba per l’insediamento della Commissione di studio per i problemi dell’Alto Adige
6. Bolzano, 27 settembre 1961: osservazioni della Südtiroler Volkspartei relative alla relazione del presidente della Commissione Paolo Rossi 
7. Bolzano, 16 giugno 1962: intervento dei rappresentanti della Südtiroler Volkspartei in Commissione dei 19
8.  Trento, 18 giugno 1962: osservazioni del Comitato provinciale trentino della Democrazia cristiana in merito alla situazione dell’Alto Adige indirizzate alla Commissione dei 19
9. Roma, fine 1962: schema di proposte («velina Rossi») per eventuali modifiche all’ordinamento della Regione Trentino-Alto Adige elaborato dal presidente della Commissione Paolo Rossi
10. Bolzano, fine 1962: osservazioni della Südtiroler Volkspartei circa lo schema di proposte («velina Rossi») per eventuali modifiche all’ordinamento della Regione Trentino-Alto Adige elaborato dal presidente della Commissione Paolo Rossi 
11. Roma, 19 giugno 1963: prospetto delle competenze da attribuire alle Provincie autonome di Trento e di Bolzano secondo la proposta elaborata dalla Sottocommissione per l’autonomia
12. Roma, gennaio 1964: promemoria dei rappresentanti della Südtiroler Volkspartei con i principali emendamenti proposti alla bozza di relazione finale della Commissione
13. S.l., aprile 1964: appunto, attribuito ad Alcide Berloffa, in merito ai rapporti da tenere con la stampa in occasione della presentazione della relazione finale della Commissione
14. Roma, 10 aprile 1964: Relazione finale della Commissione di studio dei problemi dell’Alto Adige 
15. Roma (Camera dei deputati), 27 luglio 1967: discorso di replica del presidente del Consiglio dei ministri Aldo Moro in merito a mozioni, interpellanze e interrogazioni sull’Alto Adige 
16. Roma (Camera dei deputati), 26 luglio 1967: intervento del deputato Flaminio Piccoli
17. Roma (Camera dei deputati), 26 luglio 1967: intervento del deputato Renato Ballardini 
18. Bolzano, 10 settembre 1966: lettera di Peter Brugger a Flaminio Piccoli
19. Roma, 15 settembre 1966: misure a favore delle popolazioni altoatesine approvate dal Consiglio dei ministri italiano 
20. Precisazioni su alcune misure
21. S.l., s.d.: calendario operativo del Pacchetto 

Riferimenti bibliografici
Elenco acronimi 
Indice dei nomi