#facciamomemoria

Date: 11 Marzo 2020 - 11 Marzo 2021

Il progetto #facciamomemoria è nato, all'interno della Fondazione Museo storico del Trentino, come campagna di raccolta spontanea nella prima settimana di lockdown causato dall'emergenza sanitaria. Chiedevamo semplicemente di inviarci una testimonianza dalla quarantena, ovvero un video, un audio, una fotografia, una mail, una pagina di diario.

Eravamo consapevoli che la diffusione del Covid-19 stava portando cambiamenti che, piccoli o grandi, avrebbero investito in poco tempo molte sfere della nostra vita. E ci è sembrato importante provare a “fissare” come stava cambiando il modo di lavorare, studiare, stare in casa, relazionarsi con amici, familiari e colleghi; come andavano modificandosi i ritmi quotidiani, il rapporto con la tecnologia, la percezione dello spazio esterno; e infine come mutavano la natura e l’intensità delle nostre emozioni e i riti dell’esistenza umana (in primis, la nascita e la morte).

Oggi il progetto si è strutturato in un gruppo di lavoro (formato dai ricercatori della Fondazione Museo storico del Trentino Lorenzo Gardumi, Mirko Saltori, Elena Tonezzer, Michele Toss, Sara Zanatta) e abbraccia diverse attività di ricerca e conservazione.

La raccolta di materiale

La campagna di raccolta con cui è partito il progetto #facciamomemoria continua ancora.

Da una parte, abbiamo creato un archivio dove cataloghiamo i materiali che le persone ci inviano. Chi avesse tenuto un diario o documentato le proprie giornate sulla pagina di un social network, oppure scattato fotografie e girato video dei nuovi riti, spazi, tempi della quarantena può scriverci a: facciamomemoria@museostorico.it

Dall’altra parte, abbiamo iniziato a conservare anche altri documenti (come i meme condivisi in questo periodo, gli articoli dei quotidiani, i commenti sui social, ecc.) e abbiamo avviato collaborazioni con altre realtà che hanno lanciato campagne simili (ad esempio il MAG - Museo Alto Garda, Radio Italia Anni 60, Arci Trento).

L’attività didattica

Già nelle prime settimane la campagna #facciamomemoria è stata proposta sotto forma di attività didattica alle scuole di ogni ordine e grado (guarda il video). Abbiamo raccolto i lavori di tante classi sul territorio e stretto collaborazioni con altri istituti ed enti impegnati in progetti simili, dei quali conserveremo i risultati. Tra questi, segnaliamo:

- #IORESTOACASA. Il paesaggio, specchio di mondi possibili, coordinato dal Liceo delle Arti di Trento e da tsm|step Scuola per il Governo del Territorio e del Paesaggio, che ha visto la partecipazione di otto classi del Liceo “A. Vittoria” e tre classi del Liceo “F. A. Bonporti” di Trento;

- RipArtiamo, coordinato da MultiLab Libera Università di Bolzano

La campagna di interviste

A conclusione della fase 1 è stata avviata una campagna di raccolta a distanza di fonti orali. Il focus è comprendere cosa produca un evento della portata di quello vissuto in termini di discontinuità nelle diverse sfere del quotidiano – con ciò che era prima (e in seconda battuta con ciò che sarà dopo) – e di percezione, ovvero di narrazione soggettiva dell’evento (parole per descriverlo, riferimento a simboli ricorrenti, riflessioni critiche, pensieri micro e macro, ecc.). L’intento è quello di intrecciare, utilizzando soprattutto una prospettiva di storia quotidiana, la dimensione professionale (individuando alcune categorie professionali specifiche) con la dimensione situazionale (eventi accaduti durante la quarantena), senza trascurare la dimensione relazionale (come sono i cambiati i rapporti umani in questo nuovo contesto di vita).

Se vuoi raccontarci la tua esperienza, contattaci: facciamomemoria@museostorico.it