Avia FL. 3

Nell’autunno 1938 Francis Lombardi porta in volo il piccolo biposto da turismo e scuola Avia FL. 3. Progettato dagli ingegneri Giacomo Mosso, Ugo Graneri e Pier Aldo Mortara e propulso dal CNA D.4 appositamente realizzato dall'Ing. Gianini, adotta il profilo alare NACA 23012.

La struttura della fusoliera è in traliccio di legno, controventata con tiranti metallici e rivestita in tela; l'ala interamente in legno, sia nella struttura che nel rivestimento. Il carrello ha sistema di ammortizzazione ad elastico. Pesa 290 kg a vuoto e, con 60 cv, tocca i 165 km/h.

Nel 1939 costa 55.000 lire: è l'aereo più economico disponibile e rappresenta un buon complesso di qualità costruttive e aerodinamiche.

La Regia Aeronautica ne riceve 335 esemplari tra il giugno 1940 e l'aprile 1942, da utilizzarsi per la scuola di primo periodo. Ma l'aereo non viene capito e vi è una crisi di rigetto: dei 322 esistenti al 1˚ febbraio 1942, ben 293 sono immagazzinati in vari aeroporti. Diversi sono utilizzati dalla scuola alianti di Novara, con o senza motore.

Dopo l'8 settembre 1943 una quindicina servono nell'ANR e ben 145 con la Luftwaffe tedesca.

Nel dopoguerra l’aereo ritorna nel panorama aeronautico grazie ad alcuni esemplari sopravvissuti alla guerra in maniera spesso rocambolesca, ed anche alla ripresa della produzione sia da parte di  Avia e che dalla Meteor di Furio Lauri, l'FL. 3 forma così migliaia di piloti di aero club.

Se fino agli anni Sessanta l’AVIA FL. 3 è diffusissimo negli aero club, nel decennio successivo di fronte alla progressiva diffusione di macchine interamente metalliche sparisce rapidamente. Attualmente restano in volo quattro FL.3, di cui uno solo col motore CNA.
 
 L'aereo esposto presso il Museo appartiene alla prima serie del dopoguerra: è infatti l'esemplare A-16 del 1947. Inizialmente appartenne alla società milanese di aerotaxi AIAX, a seguire arriva all’Aero Club di Novara, prima di essere ritirato dal Museo Caproni a Vizzola Ticino.

CARATTERISTICHE
Apertura alare 9,85 m 
Lunghezza 6,37 m
Altezza 1,75 m
Motore C.N.A D 4 
Potenza 60 c v 
Peso a vuoto 290 kg 
Velocità massima 170 km/h

Le sedi della Fondazione

Direzione, Amministrazione, Area educativa, History Lab

Trento, Via Tommaso Gar 29
Tel. +39 0461 230482
Orario: da lunedì a venerdì, ore 9.00-17.00

Biblioteca e Archivi

Trento, via Torre d'Augusto 35
Tel. +39 0461 264660
Orario: da lunedì a giovedì, ore 9.00-17.00; venerdì, ore 9.00-13.00

Le Gallerie

Trento, piazza di Piedicastello
Tel. +39 0461 230482 (da martedì a venerdì); +39 328 3807024 (sabato e domenica)
Orario: da martedì a domenica, ore 9.00-18.00