Presentazione dell'Atlante delle guerre e inaugurazione della mostra "Wars"

19/10/2019 ore 17:00

Le Gallerie

L'Associazione 46° Parallelo, in collaborazione con la Fondazione Museo storico del Trentino, invita alla presentazione delle nona edizione dell' 

ATLANTE DELLE GUERRE E DEI CONFLITTI DEL MONDO

L’Atlante torna in libreria e nelle scuole per la nona edizione. Pubblicazione edita dall’Associazione 46° Parallelo di Trento e diretta da Raffaele Crocco, è un ormai un punto di riferimento in Italia per chi si occupa di conflitti, pace e geopolitica. Anche quest’anno saranno molte le novità che verranno presentate a partire dalla collaborazione con Intersos e con l’Associazione nazionale Vittime Civili di Guerra. Un partnership, questa, che consentirà la pubblicazione di una prima, ridotta, versione dell’Atlante in inglese nel 2020.

Successivamente si terrà l'inaugurazione della mostra fotografica 

WARS – RACCONTARE LA GUERRA
MOSUL E GLI ALTRI

che sarà visitabile alle Gallerie fino al 6 gennaio 2020.

La mostra nasce da un concorso - ideato dal direttore dell’Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo Raffaele Crocco e del fotoreporter Fabio Bucciarelli - rivolto a tutti i fotoreporter professionisti, che con il loro lavoro rendono visibili gli attuali conflitti in tutto il mondo, mettendo in luce sia le cause, sia le conseguenze della guerra: le sue vittime, i profughi, i disastri umanitari e ambientali, le disparità nella distribuzione della ricchezza, e le negazioni dei diritti umani.

Alla presentazione e inaugurazione saranno presenti, oltre a Raffaele Crocco, Fabio Bucciarelli, fotoreporter già premio Robert Capa, Emanuele Giordana, direttore editoriale del sito www.atlanteguerre.it, Luciano Scalettari, giornalista di Famiglia Cristiana, Giovanni Visconti, direttore Comunicazione e Raccolta Fondi Intersos e Giuseppe Ferrandi, direttore della Fondazione Museo storico del Trentino.

Informazioni

Le Gallerie

Piazza di Piedicastello - 38122 Trento TN

Orario

Da martedì a domenica, ore 9.00-18.00.
Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e il 1° gennaio.
Aperto durante le altre festività, salvo diversa indicazione.
Ingresso libero